Altri cinque decessi per il coronavirus in 48 ore hanno fatto salire a quota 68 il numero di vittime registrato nel comprensorio cesenate dall’inizio della pandemia. E si conferma che i pericoli maggiori li corrono gli anziani ospiti di strutture, siano essi case di riposo o cliniche. Resta invece sotto controllo, ma tutt’altro che azzerato, il numero di nuovi contagi: in totale ne sono stati comunicati 8 tra il 1° e il 2 maggio (5 a Cesena, 1 a Savignano, 1 a Gatteo e 1 a Gambettola). Gli ultimi 5 malati che non sono riusciti a superare l’infezione da Covid-19 sono tre donne e due uomini, di età compresa tra 78 e 101 anni. La più anziana, originaria di Mercato Saraceno, era alla casa di riposo “Don Baronio”, le altre due donne alla Villa Lieto Soggiorno e al San Lorenzino. I due uomini sono invece morti all’ospedale Bufalini. Uno di loro era di Savignano.
Contagiati e guariti
I contagi totali nei 15 comuni del Cesenate (incluso chi è guarito e chi non c’è più), da quando è iniziato l’incubo, sono 701. Quelli ancora malati sono 334. Sempre più incoraggianti i numeri dei pazienti dichiarati ufficialmente guariti. Nelle ultime 48 ore sono 19 le persone considerate guarite, 9 di Cesena, 4 di Savignano, 2 di Longiano e 1 ciascuno di Cesenatico, Gambettola, Gatteo e San Mauro Pascoli. Il totale dei guariti cesenati ha toccato quota 300.

Argomenti:

coronavirus

guariti

morti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *