Ancora due vittime tra gli infettati dal coronavirus. Lutti che hanno colpito i comuni di Cesena e di Longiano.
Era ricoverato nella Medicina Covid l’uomo di 81 anni longianese finito ieri nei conteggi regionali delle vittime tra gli infettai dal coronavirus. Il decesso è avvenuto nella giornata di martedì e mercoledì si sono celebrate le esequie. Con la salma che è stata tumulata, dopo il saluto dato da pochi intimi tra i parenti, nel cimitero di Gambettola.
È morta ieri invece poco dopo mezzogiorno, e sarà dunque solo in futuro inserita nelle tabelle Ausl della pandemia, una donna cesenate di 89 anni. Il suo funerale è stato programmato per la mattinata di domani in chiesa a S. Egidio: frazione dove viveva.
I due decessi sono arrivarti in una giornata in cui il contagio è tornato a farsi preoccupante sia nell’ottica del coinvolgimento della popolazione più anziana che per quella più giovane.
Una Oss positiva al tampone all’interno del Don Baronio ha fatto ripiombare la paura dei contagi in serie che avevano mietuto tantissime vittime nella prima fase della pandemia. Tutti quanti nella struttura sia il personale sanitario che gli ospiti, sono stati sottoposti ad ulteriore tampone di controllo rispetto a quelli canonici che vengono eseguiti a cadenza fissa. C’è attesa per i risultati.
Dalle scuole sono arrivate notizie di molte altre classi in quarantena a causa di malati.
Una prima elementare a Mercato Saraceno è in quarantena per la positività di un alunno.
Una prima elementare è stata messa in quarantena a Longiano per la positività di un docente e sempre un docente malato ha costretto alla quarantena due classi delle elementari a San Mauro Pascoli.
Infine una seconda superiore è ora a casa sempre per la positività di un alunno, al Pascal – Comandini di Cesena.
Ieri sono stati 89 i nuovi contagiati da coronavirus nel cesenate.
Tra questi ci sono 43 maschi e 46 femmine e soltanto due sono stati sottoposti a tampone al Bufalini pur provenendo da comuni fuori territorio.
In 55 casi si tratta di pazienti venuti a contatto con altri malati già noti alla sanità. Un test per categoria a rischio ed un tampone pre ricovero hanno evidenziato altri 2 positivi. Tre i rientri “col virus” da viaggi in Slovacchia, Romania e Marocco. Ventotto i guariti ai quali si aggiunge anche un -3 nei ricoveri in Rianimazione al Bufalini.
I nuovi contagiati dal virus sono uno nel Comune di Bagno di Romagna, uno a Borghi, 35 a Cesena, 13 a Cesenatico, 11 a Gambettola, uno a Gatteo ed uno a Longiano, 5 a Mercato Saraceno, uno a Roncofreddo, 6 a San Mauro Pascoli, 8 a Savignano sul Rubicone e 4 a Sogliano al Rubicone.
Su scala regionale dall’inizio dell’epidemia si sono ora conteggiati 80.684 casi di positività (2.402 in più rispetto a ieri su un totale di 20.310 tamponi eseguiti). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi è stata dell’11,8%.
In calo l’indice “Rt” regionale, che misura la trasmissibilità del contagio: secondo le prime anticipazioni, il nuovo dato settimanale è di 1,4 (rispetto all’1,57 della scorsa settimana e all’1,63 di quella precedente).
L’età media dei nuovi positivi è 43,8 anni.
La situazione dei contagi nelle province dell’Emilia-Romagna vede prima Modena con 551 nuovi casi. In fondo alla classifica ieri c’erano Imola (109), Cesena (89) e Forlì (70).

Argomenti:

coronavirus

Covid-19

morti coronavirus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *