RICCIONE. Quattordici. È l’incredibile numero di sanzioni rimediate dall’ingegnere originario di Bologna ma da anni trapiantato a Riccione, che si dice incapace di sottostare alle imposizioni dettate nel decreto di contrasto al coronavirus. L’ultima sanzione, in ordine di tempo, gliel’hanno fatta domenica mattina i carabinieri che l’hanno trovato a godersi il sole mentre si regalava l’ennesima passeggiava sulla spiaggia di Misano Adriatico. Militari della Benemerita che hanno un conto aperto con il professionista: sono infatti ben 10 le sanzioni da loro contestate. Le restanti sono state fatte da agenti del Corpo della polizia intercomunale di Riccione, Coriano e Misano ed una dalla guardia di finanza.

Argomenti:

coronavirus

ingegnere

multe

riccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *