RIMINI. Nessun decesso a Rimini (ma solo per le statistiche istituzionali che non tengono conto ancora della morte del medico Luigi Macori, ematologo della Casa di cura Montanari di Morciano), dove sono stati comunicati 16 contagi, né a San Marino dove non è stato registrato neanche un nuovo caso di positività da coronavirus. In provincia di Rimini si registrano 90 guariti, mentre tra i nuovi positivi solo uno è ricoverato in ospedale. In vista della Fase 2 il prefetto di Rimini ha affermato, che “la settimana in corso si rivela decisiva, assumendo la valenza di un banco di prova, al fine di consolidare i positivi risultati conseguiti finora e di perseguire con gradualità il superamento della fase emergenziale”. “Sono convinta – afferma Alessandra Camporota – che continuerà a prevalere il senso di responsabilità finora dimostrato dai cittadini dell’intero territorio della provincia di Rimini nell’improntare i propri comportamenti alla massima diligenza. Voglio sottolineare, infine che il divieto degli assembramenti costituisce ancora il “leitmotiv” della normativa vigente, che consente gli spostamenti soltanto in presenza di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute”.

Argomenti:

contagi

coronavirus

decessi

rimini

san marino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *