IMOLA. Oggi si aggiungono due cittadini di Castel San Pietro guariti e un caso in più di positività rilevato in un donna di Imola. Sono quindi 355 i casi positivi su un totale 3204 tamponi effettuati, di cui 100 guariti con doppio tampone negativo (62 a Medicina, 24 a Imola, 11 a Castel San Pietro, 1 a Casalfiumanese, 1 a Borgo Tossignano, 1 a Dozza) e 34 decessi (27 a Medicina, 4 a Imola, 2 a Castel San Pietro Terme e 1 a Dozza).
Sono 203 i maschi e 152 le femmine, 170 residenti a Medicina, 114 a Imola, 30 a Castel San Pietro Terme, 7 a Castel Guelfo, 6 a Dozza, 6 a Mordano, 4 a Borgo Tossignano, 3 a Casalfiumanese e 15 persone residenti fuori dal circondario. Dalle 8 di ieri alle 8 di stamattina il Pronto soccorso di Imola ha ricoverato 12 persone, ma solo un caso è in approfondimento per il Covid. I ricoveri di persone con coronavirus sono costantemente in calo, conferma l’Ausl di Imola nel suo quotidiano bollettino: 4 in Area Critica, 3 in ECU, 21 in Medicina, 18 in post acuzie OsCo. 15 persone restano in isolamento-convalescenza all’Euro hotel.

Le Usca intanto stanno proseguendo la loro attività sul territorio, visitando e mettendo in terapia gli assistiti segnalati dai medici di famiglia entro poche ore da questa segnalazione.  “L’evidenza mostra come la terapia con idrossiclorochina, associata ad antibiotico ed antivirale sia tanto più efficace nel ridurre la gravità della malattia quanto più tempestivo è il suo avvio all’insorgere dei sintomi, per questo è fondamentale non attendere e chiamare subito il proprio medico di famiglia non appena insorgono febbre, tosse, difficoltà respiratoria, alterazioni di gusto ed olfatto e anomalo senso di stanchezza” commenta l’azienda sanitaria. 

Argomenti:

ausl

coronavirus

imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *