Coronavirus, 5 decessi a Rimini e uno a San Marino

RIMINI. Altra giornata nera sul fronte dei decessi legati al coronavirus in provincia di Rimini. Oggi l’Ausl Romagna ne registra cinque: tre donne di 89, 91 e 92 anni e due uomini di 72 e 84, per un totale di 160. I nuovi casi sono invece 17, un residente fuori provincia, sei maschi e 11 femmine, uno ricoverato in ospedale e gli altri seguiti a domicilio. Si contano inoltre 55 guarigioni di pazienti con doppio tampone negativo, per un totale di 475. I casi complessivi salgono così a 1.791, di cui 89 cittadini residenti fuori provincia, 640 a Rimini, 227 a Cattolica, 224 a Riccione, 115 a Misano Adriatico, 128 a San Giovanni in Marignano, 55 a Santarcangelo di Romagna, 36 a San Clemente, 32 a Montescudo-Monte Colombo, 36 a Morciano di Romagna, 66 a Coriano, 27 a Novafeltria, 41 a Bellaria-Igea Marina, 20 a Saludecio, 17 a Verucchio, 10 a Pennabilli, nove a Mondaino, sette a San Leo, altrettanti a Montefiore Conca, quattro a Gemmano, sei a Montegridolfo, tre a Talamello, sei a Poggio Torriana, due a Maiolo e uno a Sant’Agata Feltria.

Anche la Repubblica di San Marino registra un decesso, una donna di 81 anni, e nove nuovi casi per un totale di 339 persone in cura. Di queste 20 sono ricoverate all’Ospedale di San Marino, cinque in Rianimazione, una femmina e quattro maschi; 15 nelle degenze di isolamento, otto femmine e sette maschi, mentre le persone in isolamento al proprio domicilio sono 319, 176 femmine e 143 maschi. Si registrano anche altri due guariti per un totale di 57, mentre i dimessi per migliorate condizioni sono in totale 117.  Sono 608 le quarantene attive a domicilio sui contatti stretti, di cui 542 laici, 58 sanitari, otto Forze dell’Ordine, e 925 quelle terminate. Fin qui sono stati eseguiti 1.605 tamponi, di cui 51 ieri. Dal 7 aprile con l’esecuzione di test sierologici e dei tamponi analizzati direttamente dal Laboratorio analisi di San Marino, è iniziata l’indagine specifica della ricerca del virus nella rete dei contatti stretti delle persone già positive, anche su individui asintomatici. Risulta quindi da tali ambiti la quasi totalità dei nuovi casi positivi registrati da allora. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui