L’ultima canna, almeno per un paio di giorni, il 26enne sammarinese arrestato dai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Riccione, se la è fumata sotto gli occhi di una pattuglia impegnata giovedì pomeriggio in un servizio in abiti civili tra Coriano e Rimini. I militari, visto volare fuori dal finestrino il filtro dello spinello, lo hanno fermato e poi, notata la troppa agitazione al controllo, hanno deciso di tornare nel punto preciso del terreno incolto dove il ragazzo si era fermato a fumare. Ed hanno fatto centro. Dentro una casupola costruita con materiali di fortuna hanno trovato 1 chilo di marijuana già essiccata e pronta per lo spaccio, oltre ad alcuni “panetti” di hashish, per un totale di altri 400 grammi di droga. Il 26enne, incensurato, è stato ammanettato e, su disposizione del pubblico ministero di turno Paolo Gengarelli, posto agli arresti domiciliari.

Argomenti:

coriano

FUMA

spinello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *