Coriano, sabato un videomessaggio del ministro Bonetti per “Donne ogni giorno” al teatro CorTe

Un videomessaggio del Ministro per le Pari Opportunità Elena Bonetti aprirà sabato pomeriggio alle ore 14,30 alla Sala Isotta del Teatro CorTe di Coriano l’incontro pubblico “Donne ogni giorno e per sempre” organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Associazione Vittime Riunite d’Italia. All’incontro saranno presenti vittime di violenza e loro familiari, tecnici e professionisti impegnati per la tutela ed il sostegno di chi ha subìto violenze oltre a rappresentanti parlamentari ed istituzionali. A fare gli onori di casa il sindaco Domenica Spinelli e l’assessore alle Pari Opportunità Giulia Santoni.

Tra coloro che hanno assicurato la loro presenza:

–          Gigliola Bono (madre di Monia Del Piero, uccisa dal suo ex fidanzato)

–          Rosangela Cataldi (sorella di Filomena, uccisa dal vicino di casa)

–          Anna Capponi (vittima di molestie sul lavoro)

–          Marco Valerio Verni (legale della famiglia Mastropietro e zio di Pamela)

–          Monica Dimonte (psicologa psicoterapeuta e autrice del libro “12 ore per vivere o morire”

–          Luca Bramieri (opinionista tv e testimonial della campagna per il 25 novembre AVRI)

–          Monica Brandiferri (consigliera di parità della Provincia di Teramo)

–          Luigi Bonaventura (collaboratore di giustizia)

–          Veronica Sansuini (vicepresidente ass. Osservatorio nazionale Diritti Negati)

–          Tiziana Stefanelli (artista e protagonista degli spot contro la violenza sulle donne sostenuti dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato)

–          Sen. Nicola Morra (presidente della Commissione parlamentare antimafia)

–          On. Gianni Tonelli (parlamentare e già segretario generale del Sindacato Nazionale di Polizia).

L’appuntamento pomeridiano sarà anticipato al mattino, con inizio previsto per le ore 11, dall’intitolazione del parco di Sant’Andrea in Besanigo alle donne vittime di violenza. E anche in questa occasione, oltre ai rappresentanti istituzionali, saranno presenti vittime di violenza e loro familiari. Per entrambi gli appuntamenti l’invito è esteso alla cittadinanza in presenza nel rispetto degli obblighi in vigore a livello sanitario a cominciare dal green pass all’interno del teatro CorTe.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui