Coriano, scoppia la lite in casa: esplode colpi di pistola a salve

CORIANO. Al culmine di una lite ha impugnato una pistola e ha esplosi alcuni colpi a salve. E’ successo domenica a Coriano, poco dopo l’ora di pranzo. Allertato il 112 per una sparatoria in corso, i carabinieri sono accorsi in massa all’abitazione e messo subito in sicurezza l’area. Un giovane di origine egiziana e residente nel bolognese è stato bloccato e identificato dopo che aveva scaricato quella che si è rivelata una finta Beretta e ha iniziato a tirare sassi. Cosa era successo nella casa di proprietà di una donna di 43 anni di Bologna? L’egiziano di 26 anni aveva perso la testa al culmine di una discussione con l’ex marito della sua attuale compagna, un 48enne di Novara al quale il Tribunale ha affidato i loro due figli piccoli. L’uomo preoccupato dello stato di salute della madre dei figli si era recato a Coriano per sincerarsi delle condizioni della donna. Quando è arrivato l’ha trovata con il giovane egiziano e un altro uomo, un 34enne amico del ragazzo. Ne è nata una discussione culminata con i colpi di pistola esplosi dal 26enne, poi denunciato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui