Coriano, il Comune affida la riscossione ad Aspes Spa

Il Consiglio comunale di Coriano ha affidato ad Aspes Spa, società in house a totale partecipazione pubblica, nella quale ha acquisito una quota societaria lo scorso mese di agosto, il servizio di riscossione coattiva delle entrate comunali.

Restano escluse dall’affidamento la riscossione del canone unico patrimoniale e dei tributi dallo stesso sostituiti (Tosap e imposta di pubblicità) affidati a concessionario privato.

La decisione va nella direzione di una riorganizzazione dei servizi al fine di garantire maggiore economicità ed efficacia degli stessi. Aspes svolgerà le attività dietro corresponsione di un aggio del 5%, più basso rispetto a quelle previsto per l’affidamento ad Agenzia delle entrate riscossione (fissato per legge al 6%).

Così Gianluca Ugolini (vice sindaco e assessore al Bilancio): “La riscossione, sulla quale questa amministrazione è intervenuta cercando di avere una linea non rigida in virtù del particolare momento storico, è un atto dovuto e di equità sociale, finalizzato a garantire il mantenimento dei servizi alla collettività.  In considerazione che le somme da dover riscuotere  sono rilevanti per la vita dell’ente, verranno adottati criteri di sostenibilità  per andare incontro alle esigenze di cittadini ed imprese. Nelle prossime settimane sarà messo a punto un piano operativo per l’avvio delle procedure di riscossione coattiva ferme da oltre 18 mesi, procedure sulle quali pendono le ulteriori decisioni che il Governo ha già preannunciato in merito a possibile rottamazione.”

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui