SANTARCANGELO. Comuni di Santarcangelo e Poggio Torriana pronti a costituirsi parte civile nel processo a carico dei due ragazzi responsabili “del grave episodio del 28 luglio scorso, quando una corda tesa da una parte all’altra di via Andrea Costa ha causato la caduta di una ragazza in sella al suo scooter. Il fatto che ad essere denunciati, al momento, siano due ragazzi, uno maggiorenne e uno minorenne – commenta Alice Parma sindaco di Santarcangelo – non fa che aumentare lo sgomento per un’azione che avrebbe potuto avere conseguenze ancora più gravi di quelle subite dalla ragazza coinvolta, alla quale rinnoviamo l’augurio di pronta guarigione. In considerazione della gravità dell’episodio, insieme all’Amministrazione comunale di Poggio Torriana, Comune di residenza della ragazza, intendiamo costituirci parte civile nel processo penale a carico dei responsabili di quanto accaduto il 28 luglio. A questo proposito, i due Comuni valuteranno insieme ai loro legali le modalità di costituzione in sede processuale. Come amministrazione comunale di Santarcangelo ringraziamo innanzitutto la Stazione dei Carabinieri di Santarcangelo per il lavoro svolto e le indagini condotte in queste settimane per risalire ai responsabili”.

Argomenti:

corda tesa

santarcagelo

scooter

via costa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *