Coprifuoco esteso alle 23 o alle 24? La svolta può arrivare il 14 maggio

Tanta voglia di normalità in avvicinamento all’estate, ma come sempre saranno i numeri dei contagi a dire se il peggio sia davvero passato e si potranno allentare i divieti. Dai segnali che trapelano negli ultimi giorni, emerge il fatto che il Governo è pronto a mettere nuovamente mano alle misure in vigore. La prossima settimana, probabilmente venerdì 14 maggio (quando arriverà il monitoraggio con i primi dati relativi alle riaperture del 26 aprile), andrà in scena la cabina di regia politica per il tagliando di metà mese, in cui verrà valutata la situazione epidemiologica e verrà deciso se e quali restrizioni allentare ulteriormente. La decisione del presidente del Consiglio Mario Draghi di aprire il Paese ai turisti stranieri a partire dal 15 maggio ha infatti impresso una accelerazione verso un futuro più ottimistico. Il prossimo scoglio da superare, come invocato da più parti, è quello del coprifuoco alle 22, un limite che a metà maggio potrebbe essere esteso alle 23 o anche alle 24. In caso di svolta positiva, i nuovi orari entrerebbero in vigore da lunedì 17. Nel cronoprogramma del governo, il 15 maggio riapriranno le piscine all’aperto e i centri commerciali (che martedì prossimo protesteranno in tutta Italia proprio contro le chiusure) nel fine settimana.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui