Controlli anti Covid-19, denunciata una tabaccheria ravennate

Controlli anti Covid-19, denunciata una tabaccheria ravennate

RAVENNA -Nonostante il divieto imposto dal Governo, il titolare di una tabaccheria nel centro di Ravenna continuava a raccogliere e riscuotere le scommesse. Secondo quanto consentito, ad oggi le tabaccherie sono tra le attività che possono continuare a rimanere aperte, ma con il vincolo di poter vendere solo e unicamente sigarette. A scoprire il trasgressore è stata una pattuglia del servizio commerciale e antidegrado della polizia locale. La municipale si è recata sul posto ieri pomeriggio intorno alle cinque, in seguito a un esposto, cogliendo il titolare dell’esercizio sul fatto, proprio mentre stava riscuotendo una scommessa. Per questo è stato denunciato così come previsto dal decreto sulla prevenzione per l’emergenza Covid-19.

Questo, tuttavia, è solo uno dei tanti controlli effettuati dalle forze dell’ordine. Controlli che, per la prima volta da una settimana, mercoledì (questo il dato più aggiornato della Prefettura) si sono conclusi con un numero di “furbetti” denunciati minore rispetto ai giorni precedenti. Un dato che, forse, dimostra come i ravennati stiano iniziando a convincersi che rimanere a casa è la sola soluzione per risolvere quanto prima il problema.

In totale mercoledì carabinieri, polizia di Stato e polizia locale hanno controllato 1.000 persone, di cui 45 sono state denunciate per essere risultate in giro senza giustificato motivo (la media nei giorni precedenti era stata di oltre 60 denunce al giorno). Per quanto riguarda gli esercizi commerciali ne sono stati controllati 500 e 2 sono stati quelli denunciati. In totale, dunque, il numero delle persone controllate dalle forze dell’ordine lungo le strade della provincia dall’inizio del blocco sale a quota 5.500 e quello delle denunciate si attesta ora a poco più di 360. Allo stesso modo gli esercizi commerciali controllati sono saliti a 3mila in poco più di una settimana, di cui 24 denunciati per inosservanza alle norme stabilite dal premier Conte

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *