Contro alcol e droga alla guida, progetto “Forlì previene”

Una piaga che non smette di flagellare anche la comunità forlivese, con conseguenze troppo spesso drammatiche: l’abuso di alcolici e stupefacenti tra i giovani e giovanissimi cresce e, quando abbinato alla guida di autoveicoli, diventa un rischio sociale ancor più elevato. Per questo il Comune, assieme a “Forlì Mobilità Integrata” e al Servizio dipendenze patologiche dell’Ausl, ha predisposto un progetto molto articolato di informazione, prevenzione e monitoraggio rivolto ai cittadini dai 14 ai 35 anni il cui obiettivo, come spiega il vice sindaco Daniele Mezzacapo, è «incrementare il controllo diffondendo al contempo la cultura dell’autocontrollo, della formazione sui pericoli derivanti dall’assunzione di alcolici e stupefacenti». “Forlì Previene” mira a questo e lo fa mettendo assieme tante azioni che sono valse al Comune l’11° posto nella graduatoria del bando ministeriale che metteva a disposizione fondi per finanziare progetti di contrasto all’incidentalità stradale correlata ad alcol e droga. Su 55 piani candidati, 31 sono stati sovvenzionati e Forlì ha ricevuto 249mila euro che andranno a coprire parte delle spese delle nuove iniziative calibrate su una platea di 24.475 giovani da coinvolgere: 6.500 dai 14 ai 19 anni, 6.416 dai 20 ai 25 e 11.800 dai 26 ai 35 anni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui