San Marino indaga su Sandro Gozi e l’ex manager della Carisp Cesena

L’ex parlamentare ed attuale candidato alle Europee Sandro Gozi indagato dalla magistratura di San Marino insieme alla ex numero uno di Cassa di Risparmio di Cesena Catia Tomasetti: colei che era stata voluta a Cesena ed al vertice della banca dal Fondo interbancario, per traghettare la vendita della Cassa di Risparmio, dopo il salvataggio, al gruppo Credit Agricole Cariparma. L’indagine emersa ieri è per una consulenza “fantasma” da 220 mila euro per la quale i due personaggi pubblici sono stati iscritti nel registro degli indagati dal Tribunale Unico di San Marino.

Attualmente Catia Tomasetti, è da poco meno di un anno la presidente di Banca Centrale sammarinese, mentre Sandro Gozi, ex sottosegretario con delega agli affari europei alla presidenza del Consiglio dei Ministri nei governi Renzi e Gentiloni, è ufficialmente candidato alle prossime europee con la lista ‘En Marche’ del presidente francese Macron.

Gozi e Tomasetti secondo l’indagine del commissario della legge Alberto Buriani, in concorso tra loro “…con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso”, avrebbero indotto “il consiglio direttivo di Banca centrale di San Marino a stipulare un contratto con Gozi per una consulenza rivelatasi poi fittizia”. L’ipotesi di reato formulata dalla magistratura sammarinese è per entrambi amministrazione infedele in concorso.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui