Il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini (foto Fabio Blaco)

FORLÌ. Primo colpo di scena nel neonato consiglio comunale di Forlì. Il sindaco non ha ancora presentato la sua giunta, perfezionata solo poche ore fa in mattinata, che il Consiglio si ferma già. L’opposizione 5 stelle guidata da Daniele Vergini rispolvera un suo cavallo di battaglia della passata consigliatura: la restituzione dei gettoni indebitamente percepiti dai capigruppo. Ci sono ancora tre consiglieri di maggioranza eletti, Lauro Biondi (Forza Italia), Davide Minutillo (Fratelli d’Italia) e Paola Casara (Lista Zattini sindaco), quest’ultima appena passata sui banchi della giunta, che stanno rateizzando la restituzione. Vergini invoca il Tuel: “La sussistenza di un credito liquido ed  esigibile da parte del Comune è causa di ineleggibilità”. Il Pd e Giorgio Calderoni lo spalleggiano e pretendono chiarezza dalla segretaria generale Silvia Santato che invece tentenna usando più di un condizionale. La seduta è sospesa, e non era mai successo prima nella storia comunale in attesa di un chiarimento che non lasci dubbi.

Argomenti:

consiglio comunale

Forlì

gettoni

sospeso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *