Conselice: investimenti in strade, scuole, parchi


L’Amministrazione comunale si prepara a far conoscere alle parti sociali il bilancio di previsione e il Documento unico di programmazione (Dup) per il triennio 2022-2024. Dopo la presentazione in Consiglio comunale, avvenuta il 20 gennaio, ora i due documenti strategici – i più importanti per l’Amministrazione comunale, in quanto delineano gli investimenti e le priorità per il territorio – saranno presentati in videoconferenza ad associazioni di categoria, sindacati, consulte cittadine e associazioni, prima di tornare in Consiglio per l’approvazione.
La spesa corrente annuale (utenze, personale, servizi, eccetera) si attesta a circa 7,5 milioni di euro, mentre per il triennio 2022-2024 sono previsti oltre 5 milioni di euro per lavori pubblici, concentrati principalmente nel 2022.
I principali progetti per l’anno in corso riguardano l’ampliamento dell’asilo nido (1 milione 35mila euro circa, risorse del Pnrr in attesa di conferma), la manutenzione stradale (per un importo di 420mila euro), l’efficientamento energetico dell’illuminazione pubblica (180mila euro).
Tra gli investimenti figurano anche la realizzazione del parcheggio in via Carracci (per una cifra pari a 165mila euro) e l’acquisto dell’area urbana di proprietà dell’Ausl a fianco dell’ex ospedale, da destinare a servizi e verde pubblico (110mila euro), il completamento della ristrutturazione dell’ex Coop (150mila euro, a cui si aggiungeranno 230mila euro nel 2023), il secondo stralcio della ciclabile di San Patrizio (70mila euro), l’acquisto di un nuovo scuolabus (118mila euro), la riqualificazione della casa comunale di Lavezzola, la realizzazione della ciclopedonale di via Roma e la riforestazione urbana di aree verdi comunali. Continua inoltre la messa in sicurezza del patrimonio comunale, con – tra le altre cose – il completamento delle scuole medie di Lavezzola e Conselice e la ristrutturazione della palazzina Pallavicini per alloggi popolari.

«Il bilancio del Comune è solido, nonostante le numerose difficoltà economiche indotte dalla pandemia – ha dichiarato la sindaca Paola Pula -. Questo lo dimostrano non solo i numerosi investimenti che riusciremo a concretizzare, ma anche la riduzione del debito, che contiamo di portare sotto la soglia dei 4 milioni di euro entro il 2024. Ricordiamo che nel 2014 il debito del Comune era al di sopra dei 5 milioni di euro».

Continuiamo a puntare alla sostenibilità sociale e ambientale, le due priorità che ci guidano fin dal nostro insediamento – spiega la prima cittadina -. Dobbiamo ovviamente cogliere le grandi opportunità offerte dal Pnrr e dai fondi europei per l’innovazione, le future generazioni e il rilancio dell’economia. Per questo sarà importante dedicare particolare attenzione alla progettazione e alla ricerca di finanziamenti. Nonostante l’acuirsi delle difficoltà economiche indotte dalla crisi, vogliamo continuare ad accrescere i servizi sociali, educativi e sanitari e il sostegno alle fasce più deboli della popolazione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui