Con Motta al Vidia la Pasqua è rock

Quest’anno più che mai Pasqua è segno di rinascita, soprattutto della musica dal vivo, che torna ad occupare i palchi italiani in maniera quasi normale. Il Vidia di Cesena celebra il ritorno alla piena attività domenica 17 aprile con “Pasqua rock”, serata che si apre alle 21 con il concerto di Motta, e prosegue dopo la mezzanotte con tutti i dj storici del locale, un nuovo staff completo e molti ospiti. Lo stesso sentimento anima Motta, tornato in tour da qualche settimana per presentare dal vivo, seppur in ritardo, il suo terzo album Semplice, pubblicato un anno fa.

«Torniamo a suonare nei posti che ho sempre vissuto come casa mia – racconta il cantautore pisano –. Ho voglia di fare casino, di stare vicini e portare in giro quelle che per me non sono solo canzoni, ma gran parte della mia vita. Abbiamo deciso di tornare nei locali che abbiamo frequentato in passato, perché è la cosa che più mi è mancata in questi mesi». Insieme a Motta (voce, chitarra acustica e percussioni), una band come quelle di un tempo, con Cesare Petulicchio (batteria), Giorgio Maria Condemi (chitarre), Carmine Iuvone (violoncello), Matteo Scannicchio (tastiere e elettronica) e Francesco Chimenti (basso e violoncello). Ex leader dei Criminal Jokers, Motta è solista dal 2016, quando ha esordito con La fine dei vent’anni, vincitore della Targa Tenco come migliore opera prima. Nel 2018 ha partecipato a Sanremo con Dov’è l’Italia, senza grande successo, ma, grazie alla critica, ha vinto la serata dei duetti contando con Nada. Biglietti a 25 euro, 15 dopo la mezzanotte.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui