Con “Be in Wonderland” è già Natale a Imola e Circondario

Un ricco programma di iniziative natalizie per la promozione e la valorizzazione diffusa e sostenibile dei centri storici dei Comuni del territorio. È questo l’asse portante attorno al quale ruota il progetto “Be in Wonderland – Vivi la magia del Natale nel Circondario Imolese” che inizia oggi, colorando l’atmosfera delle feste.

Oltre ai mercati straordinari dalle 8 in piazza Matteotti, Gramsci e viale Rivalta, a Imola alle 16 sono in programma l’esibizione nelle strade cittadine della Banda dei Babbi Natale e alle 16.30, in piazza Matteotti, la Festa dell’Immacolata Concezione. Nel Circondario sono previsti a Fontanelice il Falò dell’Immacolata e il Magic Bubble Show (dalle 18 in piazza Roma), a Borgo Tossignano il tradizionale mercato natalizio (dalle 11 in piazza Don Bosco), a Castel del Rio la visita guidata a Palazzo Alidosi (dalle 10.30 e dalle 15.30), a Casalfiumanese lo spettacolo Un po’ di magia (dalle 15 in piazza della Solidarietà) e i mercatini di Natale a Sassoleone (dalle 16).

«Siamo molto soddisfatti nell’annunciare questa iniziativa – spiega Luca Albertazzi, sindaco di Dozza e delegato al turismo del Nuovo Circondario Imolese –. Un contenitore originale e interessante perché promuoverà, nel suo insieme, l’intera area circondariale. Dieci Comuni coinvolti in un’azione univoca di promozione che parificherà le città più grandi ai paesi più piccoli».

Si prosegue domenica

Si tratta di un’ampia ed eterogenea programmazione di eventi, che proseguirà poi domenica e il 17 e 18 dicembre, in grado di intersecare le tipicità delle singole aree geografiche, ma anche di strizzare l’occhio alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente, finanziata con un contributo di 80mila euro dalla Regione e supportata dalla intesa con le associazioni di categoria del tessuto economico locale. L’obiettivo è quello di creare una proposta unitaria e condivisa per rilanciare, sotto il profilo socio-economico e culturale, i centri storici come importante vetrina dell’intero sistema urbano-territoriale reduce dalle difficoltà del biennio pandemico.

Mobilità sostenibile

Un capitolo a parte merita l’attenzione de progetto alla mobilità sostenibile, in quanto la programmazione di “Be in Wonderland” coincide con il potenziamento dei collegamenti tra i vari Comuni. Le stazioni ferroviarie di Imola e Castel San Pietro rappresentano così i punti nevralgici di partenza di quei mezzi Tpl denominati per l’occasione Bus Tour. Navette in grado di facilitare gli spostamenti dei consumatori e ridurre l’impatto sul traffico e sull’ambiente. Tante le fermate programmate per accompagnare gli utenti alla scoperta dei centri storici delle città, dei paesi e perfino delle frazioni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui