L'assessore Brasini e il sindaco Gnassi

RIMINI. Fondo di solidarietà comunale, Rimini restituisce nelle casse dello Stato 22 milioni di euro di tasse locali. L’assessore al Bilancio Gianluca Brasini chiede di rivedere le regole. Già perché quel fondo, nato nel 2011 a livello nazionale per aiutare i Comuni meno ricchi, “penalizzano troppo la realtà riminese, perché si basa su un meccanismo complicato e perverso, per il quale chi incassa più tasse, come i comuni turistici, riceve meno e dà di più”. Senza però considerare, che proprio Rimini “ha un costo dei servizi aggiuntivi per gestire una città con una presenza turistica che supera 7 milioni di presenze ogni anno”.

Argomenti:

brasini

governo

solidarietà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *