PREDAPPIO. Il Comune stanzierà 34mila euro per il servizio di assistenza scolastica per gli studenti delle scuole dell’infanzia primarie e secondarie di primo e secondo grado residenti a Predappio. E’ questo il punto più importante deliberato dal consiglio comunale nella seduta di mercoledì.
«Si tratta – precisa il sindaco Roberto Canali – di un ulteriore sostegno riservato agli alunni che presentano gravi deficit, oltre le insegnanti di sostegno, per accompagnarli nel loro percorso ed il bando a cui partecipiamo verrà gestito dal comune di Forlì».

L’assise ha anche approvato la convenzione in materia sismica. «Per queste pratiche occorre un apposito ufficio, così ci siamo aggiunti alla convenzione con il comune di Forlì di cui facevano già parte i municipi di Bertinoro, Castrocaro e Forlimpopoli. In pratica – spiega il sindaco – passiamo dall’unione dei comuni a Forlì, senza nessun costo per gli utenti». In apertura di seduta il sindaco aveva relazionato sui dati forniti da Serinar relativi all’attività di Progetto Predappio, con cui è stata chiusa la convenzione. «L’importo totale delle somme si aggira sui 33mila euro -risponde Canali – di cui 26mila per compensi e 2mila per rimborsi. Queste le somme ma non ho volutamente indicato i beneficiari per una forma di rispetto.

Adesso attendiamo di ricevere la seconda parte della relazione di Serinar che dovrebbe arrivare entro il prossimo mese di febbraio che ci consenta di capire quale attività è stata svolta e cosa hanno prodotto questi investimenti».
Il consiglio ha anche approvato la composizione della Commissione delle parti opportunità di cui fanno parte, l’assessore al welfare Francesca Farolfi, il consigliere Veronica Bevacqua per la maggioranza gruppo “Uniti per Predappio”, Chiara Venturi per il gruppo consiliare di minoranza “Generazioni in Comune” a cui sono state aggiunte come membro esterno Elena Galeazzi e Stefania Lanzoni. Nella prima seduta la Commissione dovrà eleggere Presidente e Vice.
Riccardo Rinieri

Argomenti:

predappio

scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *