RAVENNA. Contro di lei sono partiti otto esposti, uno per ognuna delle società di cui aveva seguito la contabilità, sommati a una raffica di pec e lettere ricevute via raccomandata nelle quali le venivano chieste insistentemente informazioni riguardo bilanci e altri documenti amministrativi. Così una commercialista sarebbe diventata vittima di quattro ex clienti, amministratori di otto società immobiliari riconducibili alla stessa famiglia operante lungo la riviera tra Ravenna e Cervia. Sono state quelle insistenze, seguite dalle segnalazioni all’ordine dei commercialisti a costare il rinvio a giudizio per tutti e quattro i legali rappresentanti, accusati di stalking e diffamazione. La decisione è arrivata ieri mattina al termine dell’udienza presieduta dal giudice per l’udienza preliminare Corrado Schiaretti, e dopo la richiesta del procuratore capo Alessandro Mancini.

Argomenti:

cervia

clienti

commercialista

ravenna

stalking

vittima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *