Poche decine di metri quadri per fare del proprio appartamento uno spazio accogliente, raffinato e funzionale. È la sfida che coinvolge milioni di italiani che vivono in prestigiose cornici urbane e nelle periferie delle grandi città. Senza una precisa pianificazione dell’arredamento, ogni sforzo è vano. Il punto di partenza è la praticità, senza però trascurare stile e ricercatezza.

I design minimalisti offrono spesso soluzioni interessanti. Gli ambienti dovrebbero essere posti in comunicazione, in molti progetti alle mura vengono preferiti dei divisori, come ad esempio pareti scorrevoli, librerie o armadi.

Non c’è pregevole iniziativa d’arredo che tralasci l’illuminazione, cercando la perfetta combinazione tra quella naturale e artificiale. Se non ci sono molte finestre, il vetro aiuta a sfruttarle al meglio.

Un altro passaggio chiave riguarda la valutazione delle opportunità offerte dall’altezza dell’appartamento, ricorrendo, ad esempio, a mensole, scaffali o persino soppalchi. Dipende dalla struttura dell’immobile. E delle pareti, oltre che l’altezza, vanno considerati i colori.

Ogni particolare è determinante, le nuance delle pareti concorrono alla personalità della casa. Conviene evitare le tonalità intense, sono invece da preferire i colori neutri. Il bianco, in particolare, esalta l’illuminazione grazie alle proprietà riflettenti.

Gli specchi forniscono la percezione di uno spazio più ampio, alcuni progetti portano al limite questo concetto e sfruttano specchi a tutta parete. I mobili dovrebbero poi riflettere un approccio multifunzionale all’arredamento, solo così viene ottimizzata la gestione dello spazio.

I mobili trasformabili (come ad esempio la consolle allungabile) diventano quindi una componente indispensabile nei piccoli appartamenti. Hanno la capacità di donare funzionalità a qualunque ambiente pur occupando volumi limitati.

Le sedie pieghevoli, in particolare, sono apprezzate sia in cornici lavorative sia in progetti domestici. Se espressione della proposta di aziende specializzate, permettono di risparmiare spazio senza rinunciare alla solidità. E quanto a stile non temono confronti con le sedie tradizionali.

Nonostante la loro oggettiva efficacia non venga mai a mancare, il miglior risultato, in termini di razionalizzazione degli ambienti, è raggiunto quando le sedie allungabili sono inserite all’interno di un piano d’arredo incentrato su praticità e innovatività dei mobili trasformabili.

Il loro successo è tale da averli resi pregevoli anche nell’arredamento di grandi abitazioni. Perché il mobile trasformabile sia efficace e abbia un design curato, la parola d’ordine è qualità.

Consolle estendibili, Tavoli Magici e gli altri mobili trasformabili firmati LG Lesmo

La qualità si ha solo scegliendo aziende che hanno investito risorse, tempo ed energie nel settore. LG Lesmo vanta un’esperienza trentennale nel campo dell’arredamento trasformabile e ogni sua creazione passa attraverso processi di lavorazione artigianali, completamente Made in Italy.

Al Cliente è presentata una proposta costituita da consolle allungabili, Tavoli Magici, tavoli da salotto allungabili, sedie pieghevoli, sedie Duplex e Fold’n’Flip, il quadro che si trasforma in appendiabiti.

Le sedie pieghevoli trasformabili LG Lesmo vengono realizzate ricorrendo a materie prime in grado di conciliare estetica, resistenza e qualità. Sono composte esclusivamente da autentico legno massello di frassino, che garantisce affidabilità e resistenza nel tempo.

Ai modelli standard si aggiungono molteplici opzioni di personalizzazione. Dietro a ogni articolo c’è un approccio antitetico al superficiale criterio dell’usa-e-getta, LG Lesmo progetta e realizza prodotti con i migliori materiali, capaci di resistere all’usura del tempo e provvedere alle esigenze del Cliente.

Argomenti:

sedie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *