Come mantenere la pelle giovane

Come mantenere la pelle giovane? È il quesito che ognuno di noi si pone. Le rughette ed i segni del tempo, si sa, non piacciono a nessuno. Di modi per contrastare i segni dell’età che avanza ce ne sono tanti, l’importante è non aspettare l’ultimo momento perché allora è già tardi.

Il mio segreto è copiare la beauty routine delle star, ad esempio con le creme al veleno d’api Lunezia, l’acqua termale vaporizzata sul viso e via dicendo.

Prima di capire come possiamo mantenere giovane la nostra pelle, vediamo perché invecchia e che cosa succede.

Perchè la pelle invecchia?

Tutte noi vorremmo mantenere la pelle giovane, soprattutto quella del viso, perché è naturale che ad un certo punto inizino a vedersi i segni del tempo. Con l’avanzare dell’età, la pelle impiega sempre più tempo a rigenerarsi ma non è l’unico problema che compare.

Già dopo i 30 anni possono comparire le prime rughe o la pelle può perdere tono; dopo i 40 anni iniziano a comparire le macchie, sul viso ma anche sulle mani e i capillari intorno al naso ed alle guance iniziano a rompersi.

Tutto questo accade per diverse cause:

  • diminuisce la produzione di fibre collagene;
  • esposizione al sole senza protezione;
  • il fumo e l’eccesso di drink;
  • la disidratazione, che a luogo quando si beve poca acqua;
  • un’alimentazione scorretta ricca di grassi e zuccheri;
  • lo stress;
  • l’inquinamento atmosferico

Tutti questi fattori danno luogo al progressivo invecchiamento della pelle.

10 consigli per mantenere la pelle giovane

Di seguito vedremo 10 consigli per mantenere la pelle giovane, premettendo che molti di questi gesti devono partire dai 30 anni.

  1. Restare idratati: Sono in tanti a sottovalutare l’importanza dell’acqua, occorrerebbe berne circa 2 litri al giorno. L’acqua è importantissima per avere una pelle idratata e luminosa. Quando poi il caldo è molto intenso, o si avverte la pelle che tira, sarebbe bene vaporizzare dell’acqua termale sul viso.
  2. Alimentarsi correttamente: Un ruolo chiave lo gioca l’alimentazione, una dieta ricca di grassi, fritti e zuccheri si ripercuote sulla salute della pelle. Occorre puntare sui cibi antiossidanti: i frutti rossi ad esempio, la frutta secca ed il pesce azzurro che sono ricchi di omega 3, gli agrumi, i kiwi, le albicocche, gli avocado, i legumi, le verdure a foglia verde, i peperoni, i cavolfiori ed i cereali integrali.
  3. Fare movimento: Anche questo è un aspetto molto importante. Fare uno sport, o anche semplicemente camminare, aiuta l’ossigenazione dei tessuti ed allontana lo stress.
  4. Esporsi correttamente al sole: Il sole si può prendere, ma con le giuste accortezze: esporsi per non più di trenta minuti e non nelle ore più calde ed utilizzare sempre la crema solare.
  5. Trovare la crema viso giusta: Le formulazioni migliori sono quelle con ingredienti naturali, di qualità ovviamente. La crema antirughe va messa già a partire dai 30 anni, per un fatto di prevenzione. Ci sono tanti ingredienti particolari, come la bava di lumaca, il veleno d’ape o l’acido ialuronico, occorre capire qual è la più adatta alle nostre esigenze.
  6. La ginnastica facciale ed i massaggi: È fondamentale massaggiare bene la crema del viso, anche sul collo, in modo da stimolare il microcircolo. Non va poi dimenticata la ginnastica facciale, che sarebbe un rito serale da fare ogni giorno.
  7. Beauty routine delicata: Usare sempre detergenti, struccanti e scrub che abbiano formulazioni leggere, naturali ed idratanti. Al bando tutti gli ingredienti aggressivi.
  8. Dormire bene: Altro punto fondamentale: mentre dormiamo la pelle si rigenera, un buon sonno aiuta a prevenire le rughe. Sarebbe ideale dormire almeno 8 ore a notte.
  9. No make up: Adottare il no make up, stile francese, è una mossa vincente: ovvero poco make up, di qualità, che ci fa apparire belle e naturali. Facile da rimuovere, non appesantisce né soffoca la pelle. Però è fondamentale struccarsi, ogni volta.
  10. Evitare il fumo: È una delle principale cause dell’invecchiamento della pelle, grazie alle sostanze nocive che vengono inalate. Senza contare le macchie che si formano sulle dita.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui