Come farsi in casa il calendario dell’Avvento in modo sostenibile

Sta per iniziare il conto alla rovescia per avvicinarsi al Natale. La tradizione vuole che questo tempo sia scandito giorno dopo giorno dalle caselle di un calendario speciale, che segna i giorni delle quattro settimane che intercorrono fra la prima domenica dell’Avvento – che ricorre in una data che oscilla fra il 27 novembre e il 3 dicembre – e il 25 dicembre. Da tradizione religiosa ottocentesca dei paesi di lingua tedesca è divenuta ora un’usanza diffusa in tutto il mondo, lontana dalla sua radice religiosa (tanto che ormai molti calendari dell’Avvento in commercio ignorano la scansione liturgica e iniziano dal 1° dicembre) e spesso assoggettata al consumismo. Un tempo i calendari dell’Avvento erano in legno, riutilizzabili di anno in anno, oppure composti da scatoline o sacchetti con un biscottino fatto in casa, uno per ogni giorno del calendario. Dal secondo dopoguerra in poi, il calendario dell’Avvento è diventato, invece, un affare per il mercato che propone calendari usa e getta, con cioccolatini o dolciumi industriali, soprattutto per i bambini.

Ma non mancano anche i calendari dell’Avvento per gli adulti, con caselle popolate da piccoli regalini con prodotti di bellezza, con boccette di profumo, con oggetti di design (i prezzi vanno dalle decine di euro fino a superare anche i 300 euro, per le versioni griffate). Fuori categoria i calendari dell’Avvento extra lusso, quelli che dietro ogni casellina nascondono un gioiello.

Ma per celebrare questa tradizione con i bambini e i propri cari si possono fare scelte più sostenibili, per riscoprire il piacere delle creazioni manuali, praticando l’arte del riciclo.

Un’idea simpatica può essere quella di riutilizzare i vasetti dello yogurt che, ben lavati, possono essere riempiti con biscottini fatti in casa o con bigliettini con indovinelli, poi numerati dal primo fino all’ultimo, quello del 25 dicembre, e disposti a piacimento, magari a forma di stella o di albero di Natale. I più creativi potranno recuperare i tappi in plastica delle bottiglie, decorarli e numerarli, appendendone di giorno in giorno uno a una ghirlanda dove saranno stati fissati dei gancetti. Anche con i cilindri di cartoncino della carta igienica si possono preparare dei calendari dove in ogni rotolino si possono inserire cartoncini colorati sui quali scrivere un’attività piacevole da fare in coppia o con i bambini: preparare dolci, guardare insieme un film, fare una passeggiata.

Qualcosa di ancora più semplice?

Un festone al quale appendere con le mollette da bucato cartoncini decorati con il conto alla rovescia degli giorni del calendario, un cordoncino con i calzini spaiati rimasti nei cassetti, uno per ogni giorno, con dentro un pensiero carino, una frase ispiratrice, un buon proposito per essere davvero più buoni a Natale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui