Coca al posto della “schiacciatina”: pizzaiolo di Savignano denunciato

Denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il titolare 40enne di una pizzeria di Savignano sul Rubicone. Il Commissariato di polizia di Cesena, tramite gli investigatori della polizia giudiziaria, stava indagando sulle dinamiche si spaccio di coca operate dall’uomo. Spaccio che avveniva secondo la polizia all’interno dell’esercizio commerciale.
Gli investigatori hanno verificato che la richiesta di vendita di una “schiacciatina” celava dietro di sé la cessione al cliente di una dose di droga, dietro il pagamento di 60/70 euro. A dispetto del prezzo di listino della più semplice delle pizze che invece è di appena 2,50 euro.
In un tardo pomeriggio di servizio di osservazione nei pressi del locale, i poliziotti dell’Anticrimine hanno visto entrare un uomo, già noto come assuntore di stupefacenti, che, dopo aver scambiato poche parole con il titolare, attendeva che questo ultimo, allontanatosi per pochi attimi dal bancone, ritornasse consegnandogli nelle mani una scatola per il trasporto della pizza. Il cliente, uscito, veniva fermato e controllato a breve distanza a bordo della sua auto, e trovato in possesso della dose di cocaina ceduta dietro il falso acquisto della “schiacciatina”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui