Cmc, il tribunale dà il via libera al concordato preventivo

RAVENNA. La notizia che Ravenna attendeva da mesi è arrivata, ed è positiva: il piano concordatario di Cmc per evitare il fallimento del colosso cooperativo di via Trieste è stato approvato dal Tribunale di Ravenna. Il giudice ha ammesso la cooperativa alla procedura di concordato preventivo e il gruppo ravennate può ora procedere nel suo progetto che prevede la continuità aziendale. Soddisfazione viene espressa dai vertici della Cmc e dagli advisor per “un passaggio che non era scontato ma nel quale credevamo fermamente”.

“Tutta la nostra comunità accoglie con grande fiducia l’approvazione del concordato – commenta il sindaco Michele De Pascale -; si tratta di un primo passaggio, ma fondamentale per il futuro della Cmc, l’azienda cooperativa inscindibilmente legata alla nostra città. Ora è indispensabile andare avanti con coraggio nell’attuazione del piano, consapevoli che le professionalità e le capacità degli uomini e delle donne della Cmc sono una grande risorsa per tutto il sistema Paese, abbiamo dunque fiducia nel fatto che questo possa essere solo il primo di tanti passi da fare nella direzione giusta”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui