SAVIGNANO. Da alcuni giorni ha aperto a Savignano un club Acat (Associazione dei club degli alcolisti in trattamento). L’associazione è una onlus senza scopo di lucro, ed è composta da volontari. Il sodalizio ha come obiettivo quello di aiutare gli alcolisti e le loro famiglie a smettere di bere, e a modificare il loro stile di vita. Il nuovo club attivo a Savignano va ad aggiungersi ai nove che già operano nel Comprensorio cesenate (2 a Ponte Abbadesse, 2 a Martorano, 1 a Ruffio, 2 a Cesenatico, 1 a Gatteo e 1 a Quarto di Sarsina).
L’associazione si avvale della collaborazione dello staff di alcologia del SerT di Cesena e opera in un contesto associativo con diramazioni a livello nazionale e mondiale. In Italia sono presenti circa 2200 club.

La sede di Savignano

Il club è operativo presso la “casa del volontariato”, in corso Perticari, tutti i mercoledì dalle ore 18,30 alle 20. Servitrice/insegnante è Lucia Dosi. Il primo passo per accogliere l’alcolista è quello di farlo parlare con un servitore insegnante preparato.
In seguito la persona verrà invitata a partecipare a una serata di club. Dopo i primi passi l’organizzazione dell’Acat prevede incontri settimanali guidati da un operatore chiamato servitore-insegnante cui partecipano massimo 12 famiglie. Contatti: e-mail: acat.cesena@libero.it;sito Web: www.acatcesena.it.

La soddisfazione della giunta

«L’Amministrazione comunale di Savignano si è spesa convintamente per l’attivazione di questo nuovo servizio – afferma l’assessore ai servizi sociali Nicola Dellapasqua – all’interno del prezioso punto di riferimento che abbiamo nella nostra “casa del volontariato”. Qualunque forma di malattia mette a dura prova una famiglia, una comunità vera deve fare tutto il possibile perché i propri componenti possano contare su una rete accogliente e competente. Chi ha bisogno d’aiuto entra in contatto con l’associazione sia di iniziativa propria, sia per invio di medici di base, di medici dell’ospedale o di medici o psicologi o da persone esterne e familiari della persona alcolista».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *