Climatizzazione: ecco i modelli di condizionatore 12000 btu più richiesti del momento

I btu di un condizionatore indicano il grado di energia fornito nel sistema anglosassone e ogni btu corrisponde a più di 1.000 Joule. Naturalmente, questo significa che maggiori saranno i btu, più l’area servita risulterà ampia.

In particolare, tenendo conto di questa caratteristica, è possibile notare come uno dei modelli più gettonati sia il condizionatore 12000 btu, dato che è in grado di coprire ambienti di dimensioni comprese tra 40 e 50 mq.

La ricerca delle famiglie, a questo proposito, si orienta principalmente verso le proposte dei brand di riferimento nel settore della climatizzazione, da Ariston a Fujitsu. I motivi sono legati ai materiali di qualità, agli optional innovativi che permettono di disporre di prodotti di ultima generazione, nonché all’ottimo rapporto qualità-prezzo offerto, soprattutto orientandosi verso i canali di vendita online.

Questo anche perché oggigiorno questi dispositivi possono essere acquistati a prezzi concorrenziali su appositi portali e-commerce, come per esempio Climamarket.it, vero e proprio punto di riferimento del settore. Nel dettaglio, qui è possibile trovare un ampio ventaglio di condizionatori 12000 btu, tutti appartenenti ai migliori marchi attualmentepresenti sul mercato.

Caratteristiche fondamentali di un condizionatore 12000 btu

Un condizionatore è costituito innanzitutto da un blocco motore e poi da uno o più split a parete. Non mancano, ovviamente, versioni a pavimento da incassare a parete in ambienti ove lo spazio sia minore.

La tecnologia preponderante che si ritrova anche nei migliori 12000 btu è certamente quella dell’inverter, che consente di raggiungere in breve tempo la temperatura desiderata, sia essa fredda o calda, mantenendo poi il motore al minimo indispensabile così da ottimizzare i consumi di elettricità senza alcuno spreco o sorpresa in bolletta.

La cosiddetta classe energetica di un buon 12000 btu della Toshiba, solo per fare un altro esempio, può arrivare ad A+++. Non solo, molti climatizzatori hanno anche filtri che consentono di respirare sempre aria pulita, con ionizzatori che catturano le particelle più piccole e restituiscono un ambiente salubre.

Di grande importanza, oltre alla potenza, è la silenziosità del motore che dovrebbe equilibrare alla perfezione comfort e prestazioni. In tal senso, una funzione ormai presente in quasi tutti i modelli è quella notturna, ideale per il riposo.

Il montaggio di un condizionatore 12000 btu deve sempre essere predisposto da professionisti del settore, specie per l’utilizzo dei gas fluorurati all’interno, rigorosamente certificati, e per un’installazione a opera d’arte che risulti idonea sia a parete che a pavimento. Per fortuna, non servono grandi opere murarie o tempi troppo lunghi per procedere.

Gli optional importanti di un condizionatore 12000 btu

Tra le funzionalità migliori di un climatizzatore vi è quella di poterlo usare anche con la modalità wi-fi, inclusa nel pacchetto o da acquistare a parte, per gestire l’impianto tramite app da cellulare, sfruttando anche la domotica di assistenti digitali come Alexa. Si può così predisporre l’accensione o lo spegnimento come si farebbe con il classico telecomando o piastra a parete.

Sempre nell’ambito delle nuove tecnologie, inoltre, vi sono funzioni come il Self Test che permette di individuare eventuali errori nel sistema per risolvere tempestivamente l’anomalia, oppure l’utilissimo Defrosting, che consente un ulteriore risparmio di energia.

Vi sono Timer da predisporre sia per regolare l’orario di accensione che quello di spegnimento, oltre che funzionalità legate alle luci stesse dello split, le quali si possono escludere se recano fastidio durante il riposo notturno. Se poi si desidera aumentare il getto d’aria, sia calda che fredda, in tutti i modelli a 12000 btu è inclusa la funzione Turbo.

In caso di mancanza di energia elettrica o sbalzi improvvisi, i modelli più evoluti hanno anche la funzione Restart, che li fa ripartire autonomamente quando la situazione si è normalizzata.

Infine, a livello di design, gli split sono di norma di colore bianco, ma sono molto richieste anche versioni più moderne e di tendenza quali l’argento e il nero per ogni esigenza di arredo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui