Clai, donati quasi 600mila pasti ai bisognosi

Si avvia alla conclusione la grande iniziativa di solidarietà realizzata da CLAI in collaborazione con il Banco Alimentare, che dal 1989 combatte lo spreco di cibo in Italia. La realtà agroalimentare di Imola, conosciuta per essere portavoce delle tradizioni e della qualità dei prodotti italiani, è riuscita a distribuire su tutto il territorio nazionale 590.000 pasti: diecimila per ogni anno di vita della Cooperativa nata nel 1962.

Le consegne sono iniziate a dicembre 2020 e si sono concluse proprio nei giorni del compleanno di CLAI, che ha appena festeggiato i suoi primi 59 anni di attività. I volontari del Banco Alimentare hanno distribuito oltre 5.200 porzioni di cibo al giorno (ognuna contenente 500 grammi di alimenti) a persone e famiglie che stanno attraversando un momento di grande difficoltà economica.

«Quando penso a questa splendida iniziativa che abbiamo realizzato con gli amici del Banco Alimentare – spiega Giovanni Bettini, presidente della Clai –, la prima cosa che mi viene in mente è un grande senso di gratitudine: desidero ringraziare davvero le persone che hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativa acquistando la Passita Clai. In un periodo particolare come quello che stiamo attraversando, ogni gesto di attenzione che possa offrire un po’ di sollievo alle famiglie diventa ancora più importante. Bisogna ragionare e lavorare sempre più in un’ottica di comunità solidale e inclusiva, all’interno della quale tutti si sentano coinvolti e possano fare la loro parte, prendendosi cura gli uni degli altri, “dando” o “ricevendo” a seconda delle situazioni e dei momenti». 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui