Civitella, bocconi avvelenati: denunciato 70enne

E’ stato individuato il responsabile dello spargimento di numerose esche e bocconi avvelenati in località Voltre del Comune di Civitella di Romagna che aveva causato la morte di vari animali selvatici e di due cani. In seguito al ritrovamento di alcuni bocconi avvelenati e delle carcasse di vari animali selvatici, la stazione Carabinieri Forestale di Santa Sofia aveva immediatamente avviato le conseguenti attività investigative. Le analisi autoptiche-tossicologiche effettuate tempestivamente dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Forlì, confermavano nel frattempo la morte per avvelenamento degli animali. Grazie a vari appostamenti e ad alcune perquisizioni è stato così possibile individuare il responsabile del reato. Si tratta di un settantenne che aveva seminato in più punti i bocconi avvelenati allo scopo di uccidere fauna selvatica, ritenuta nociva.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui