Rimini, ciclista pirata fa cadere uno scooterista: grave un 23enne

È schizzato dalla pista ciclabile in mezzo alla Marecchiese e si scontra con lo scooter su cui stanno viaggiando madre e figlio. Poi, mentre arrivano i soccorsi, approfitta dell’inevitabile confusione del momento, e si dà alla fuga. È caccia allo “sconosciuto” coinvolto in un incidente che ora costringe in due letti dell’ospedale Infermi un ragazzo di 23 anni ricoverato con codice di massima gravità e la mamma di 44, con ferite più leggere. I due viaggiavano in sella a uno scooter XMax guidato dal ragazzo e stavano percorrendo la Marecchiese con direzione monte-mare. Mancavano 5 minuti alle 10 quando, giunto all’altezza del civico 345, praticamente davanti al noto ristorante Delinda, madre e figlio si sono trovati la strada sbarrata da un ciclista sbucato dalla pista ciclabile che viaggiava nel loro stesso senso di marcia. Il 23enne ha tirato al massimo le leve dei freni dello scooter, ma non è riuscito ad evitare l’ostacolo improvviso. Tutti sono franati sul selciato. Ad avere la peggio il ragazzo che nella caduta ha picchiato violentemente contro il cordolo della pista ciclabile.

Sul posto sono subito arrivati i soccorsi: due ambulanze e automedicalizzata di Romagna soccorso. E per i rilievi è stata allertata l’Infortunistica della Polizia locale. Gli agenti, però, al loro arrivo, non hanno trovato traccia del ciclista che ha innescato l’incidente: come detto, appena ha visto l’opportunità, si è dato alla fuga. Di lui, fino a questo momento, almeno ufficialmente non ci sono tracce.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui