Ciclista paralizzato dopo l’incidente con la nutria a Cesena

CESENA. Restano gravissime le condizioni del ciclista caduto in via Fossatone per colpa di una nutria. Fino a ieri era ancora in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione del Bufalini: completamente paralizzato per i traumi patiti ed ancora bisognoso di respirazione assistita, malgrado l’operazione chirurgica con la quale sono state applicate delle placche di metallo a fissare le lesioni subite alla colonna vertebrale. È vigilie e cosciente, ma per ora può muovere soltanto le palpebre. Così è stato disposto il suo trasferimento all’ospedale di Montecatone dove gli specialisti della riabilitazione proveranno a fargli recuperare almeno le funzioni di deglutizione e di movimento delle braccia.

L’uomo, 55 anni, stava viaggiando in bici da Cervia con amici lo scorso 26 luglio. Erano le 10 circa di quella domenica quando in via Fossatone, strada che collega la zona di Macerone a quella di Gattolino, è finito a terra per colpa di una nutria che stava attraversando quella strada di campagna. I soccorsi prestati dai compagni di escursione prima e dal 118 poi gli hanno salvato la vita. Ora lotterà per recuperare quanto più movimento gli sarà possibile.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui