Brillante secondo posto e primo podio stagionale per Filippo Baroncini. Il massese del Team Beltrami Tsa-Marchiol ha vinto lo sprint del gruppo, arrivato a 47″ dal vincitore Riccardo Lucca, nella 95^ Astico–Brenta. “Sono contento, perchè dopo il Giro cercavo conferme e qui le ho avute – le parole di Baroncini nel dopo gara – Avevo una buona gamba e mi sentivo bene. La gara è stata un po’ anomala, nel senso che a causa di una caduta la gara è stata neutralizzata e poi ripartita, dopodichè abbiamo fatto La Rosina a tutta e siamo rimasti davanti in trenta a giocarci la corsa. Quando Lucca è partito ho provato a seguirlo, ma non ce l’ho fatta: complimenti a lui. Non ho rimpianti e, anzi, sono contento di aver centrato il secondo posto in volata, significa che anche allo sprint sto migliorando”.

Ma la giornata veneta è stata caratterizzata anche da un grande spavento per la bruttissima caduta che ha coinvolto un altro romagnolo, Davide Dapporto del Cycling Team #inemiliaromagna. “Il ragazzo è caduto di faccia – ha raccontato a Tuttobiciweb il diesse Michele Coppolillo – ed è svenuto. Subito sono scattati i soccorsi ed è stato chiamato anche l’elisoccorso. Per fortuna, dopo averlo assistito e verificato alcuni parametri importanti, il medico dell’elisoccorso ci ha rassicurato. Per noi è stato un motivo di sollievo, anche se fin quando non abbiamo avuto il risultato della Tac non siamo stati del tutto sereni. In ospedale per fortuna la Tac ha confermato che tutti i parametri sono regolari, ho potuto parlare con il ragazzo, mi ha assicurato che sta bene. Resterà una notte in osservazione all’Ospedale di Vicenza, ma per fortuna il peggio è passato. Ma vi assicuro che abbiamo avuto paura, tanta paura!».

Argomenti:

Filippo Baroncini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *