Ciclismo, Un marziano in Romagna: Evenepoel prova la Savignano-Cesena

Remco Evenepoel alla scoperta della cronometro romagnola del Giro d’Italia. Ieri mattina il campione del mondo e favorito numero uno per la prossima edizione della corsa rosa, ha effettuato una perlustrazione sulle strade che il 14 maggio ospiteranno una delle tappe cruciali del prossimo Giro d’Italia.

Dalla partenza di Savignano sul Rubicone al Technogym Village di Cesena ci saranno solamente 33,6 km interamente pianeggianti, ma per gli specialisti delle cronometro e specialmente per Evenepoel, rappresenteranno la possibilità di scavare un abisso sugli scalatori nella lotta per la maglia rosa.

Logico, quindi, che il campione della Soudal Quick Step abbia scelto di non lasciare nulla al caso e conoscere con largo anticipo le caratteristiche della crono romagnola e assaggiare i lunghi rettilinei, le numerose rotonde, i ponti e il complicato passaggio nel centro di Cesena prima dell’arrivo alla Technogym.

Un campione del mondo al Giro

Il belga, vincitore dell’ultima Vuelta, ha annunciato mercoledì la partecipazione alla prossima corsa rosa e lo ha fatto dall’Italia con un messaggio sui social. Evenepoel sarà l’uomo immagine scelto da Rcs per questa edizione e in attesa di conoscere i principali rivali, sarà il favorito verso Roma. Purtroppo l’attesissimo annuncio del belga è stato oscurato dalla tragica morte di Davide Rebellin e, in seguito, dalla scomparsa del forlivese Ercole Baldini. La scomparsa dei due giganti del ciclismo ha coperto la settimana italiana del campione del mondo che, in compagnia del diesse avide Bramati, ha esplorato le insidie della prima settimana del Giro.

Il belga ha effettuato la ricognizione della tappa di Napoli, del cronoprologo abruzzese nella Costa dei Trabocchi e dell’insidioso finale della frazione marchigiana con arrivo a Fossombrone. Ieri l’epilogo del breve tour tricolore con la perlustrazione della cronometro romagnola da Savignano a Cesena. Poi nel pomeriggio l’iridato è ripartito per la Spagna, dove vive e dove da lunedì inizierà il primo ritiro collegiale con la Soudal Quick Step in vista dell’imminente nuova stagione (debutto il 22 gennaio in Argentina).

L’assaggio romagnolo di Remco Evenepoel è stata una “sgambatina” di circa due ore e percorsa a poco più di 30 km/h di media. Grazie a Strava, applicazione in cui il belga carica gli allenamenti in tempo reale, è possibile conoscere tutti i dettagli dell’allenamento. Il vincitore dell’ultima Liegi è partito da Savignano alle 8.54 e ha percorso interamente il percorso della cronometro fino all’arrivo alla Technogym. Da qui ha “allungato” passando per Macerone, Gambettola e concludendo l’allenamento dove lo aveva iniziato e dove aveva trascorso la notte, a Balignano di Longiano.

Evenepoel tornerà in Romagna il 14 maggio: quel giorno non sarà una “sgambatina” con la media che supererà abbondantemente i 50 km/h.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui