Ciclismo, Pacioni e Belletti al Giro, fuori la Androni Sidermec

Una parte di Gatteo ride, l’altra piange. Ieri Rcs ha inoltrato gli inviti per la prossima edizione del Giro d’Italia e come confermato è stata invitata la Eolo-Kometa di Luca Pacioni e Manuel Belletti, rappresentata dal carisma di due figure eccezionali come Ivan Basso e Alberto Contador. Quasi certa la presenza del santangiolese Manuel Belletti, velocista e uomo d’esperienza del team italo-spagnolo, mentre ci sono buone speranze per il collega di Gatteo Luca Pacioni, che sarebbe all’esordio nella corsa rosa. Bruttissime notizie invece in casa Androni Sidermec, con la squadra di patron Pino Buda che è stata esclusa dal prossimo Giro. L’esclusione era nell’aria perché per la terza ed ultima wild-card, date per sicure le due concesse a Bardiani Csf ed Eolo Kometa, era in netto vantaggio la francese Arkea che avrebbe schierato Nairo Quintana, maglia rosa del Giro 2014. Rcs ha invece scelto, al pari degli organizzatori del Tour, una scelta nazionalista concedendo tutti gli inviti a formazione di matrice italiana. Quello che era impensabile era far cadere la scelta sulla Vini Zabù di Luca Scinto, in assoluto e per distacco la formazione più debole tra le Professional italiane. Una beffa per Gianni Savio e il team Androni Sidermec, considerando che la squadra biancorossa è stata la miglior formazione italiana negli ultimi 5 anni e ha lanciato nel professionismo Egan Bernal, poi vincitore di un Tour de France. Magra consolazione per l’Androni è l’invito ricevuto per tutte le altre corse Rcs come la Tirreno-Adriatico e la Milano-Sanremo. Alla Classicissima di primavera non parteciperanno invece Belletti e Pacioni, con l’Eolo Kometa esclusa.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui