Ciclismo, Giro d’Italia a Santarcangelo mercoledì 18 maggio

Salvo sorprese dell’ultima ora, nel 2022 il Giro d’Italia farà una semplice toccata e fuga in Romagna. Il comune di Santarcangelo si era candidato per ospitare un arrivo di tappa o una partenza (eventualmente anche entrambi) e alla fine ha… vinto una partenza. La tappa che prenderà il via da Santarcangelo sarà la numero 11 del Giro, quella in programma mercoledì 18 maggio 2022 e che terminerà a Reggio Emilia. Per Santarcangelo sarà la seconda volta dopo la cronometro Santarcangelo-San Marino del 19 maggio 1997 vinta da Pavel Tonkov. Questa volta i girini partiranno dal centro e non da Sant’Ermete e poi dovrebbero toccare Poggio Torriana, Verucchio, Pietracuta, Sant’Agata Feltria e Sarsina e da qui giù verso Cesena e, lungo la via Emilia, in direzione Reggio Emilia: una tappa da 240 chilometri dedicata ai velocisti. Il giorno seguente, il Giro partirà poi da Parma per arrivare a Genova.

Si pensava che il Giro potesse arrivare in Romagna martedì 17 maggio, magari con un arrivo di tappa proprio a Santarcangelo o in zona. Ma le indiscrezioni di questi giorni fanno capire che prima della Romagna il Giro si fermerà nelle Marche, con un arrivo di tappa quasi certamente posizionato a Jesi, la città di Roberto Mancini, uno degli sportivi più in vista di questo 2021 per il successo dell’Italia del calcio agli Europei.

Il Giro quest’anno partirà dall’Ungheria venerdì 6 maggio con la Budapest-Visergràd di 195 chilometri. Il giorno successivo cronometro di 9.200 metri sulle strade della capitale ungherese, mentre domenica 8 ci sarà la Kaposvàr-Balatonfüred di 201 chilometri. Lunedì 9 sarà dedicato al rientro in Italia, con la prima tappa sul territorio nazionale prevista per martedì 10. Ultima tappa il 29 maggio, quasi certamente con arrivo a Verona e non a Milano come da tradizione.

La presentazione del Giro quest’anno avverrà in modalità spezzatino. Da lunedì a giovedì della settimana prossima ogni giorno verranno svelate alcune frazioni in base alla loro tipologia. Lunedì 8 spazio alle tappe per i velocisti (tra cui la Santarcangelo-Reggio Emilia); martedì 9 toccherà alle tappe adatte agli attaccanti, quelle definite di media montagnga; mercoledì 10 le grandi montagne del Giro d’Italia 2022 e giovedì 11 il Grande Arrivo con la planimetria completa del 105° Giro d’Italia. Una presentazione spalmata in modo eccessivo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui