RICCIONE – Nonostante le tantissime salite di giornata la tappa di Riccione si conclude in volata con il successo dell’ecuadoregno Jhonatan Narvaez (Ineos Grenadiers). Il sudamericano, secondo ieri a Sogliano, si è confermato in grandissima condizione e ha anche recupero secondi al leader Andrea Bagioli (Deceuninck) grazie all’abbuono conquistato. Narvaez ha battuto allo sprint Pascal Eenkhoorn (Jumbo Visma) e Girmay Hailu (Nippo Delko). La tappa è vissuta quasi interamente sulla fuga dell’australiano Ben O’Connor (Ntt) e dello spagnolo Julen Amezqueta (Caja Rural) ripresi a 9 chilometri dall’arrivo. La stessa coppia è passata nell’ordine sull’ambito Gpm “Il Cielo del Pirata” sul Cippo della Carpegna. Da segnalare che sulla durissima salita, tanto cara al Pirata, dal gruppo aveva attaccato deciso Ivan Sosa (Ineos Grenadiers) che era anche riuscito in breve tempo a raggiungere i due fuggitivi. Il forte scalatore colombiano, tra i grandi favoriti al successo finale prima della partenza, perdeva poi contatto dai due fuggitivi a circa 50 km dall’arrivo di Riccione.

Argomenti:

Coppi e Bartali

Narvaez

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *