Ciclismo, Coppa della Pace nel segno della Zalf

Un guizzo in volata di Federico Guzzo decide la 50ª edizione della “Coppa della Pace-trofeo Anelli”. Il ciclista trevigiano della Zalf Euromobil, già terzo nella passata edizione, ha confermato il proprio feeling con la gara internazionale della Valmarecchia e dopo una gara vissuta da assoluto protagonista, è riuscito a battere in uno sprint concitato il gruppetto di sette unità che si è presentato sull’arrivo di fronte allo stabilimento Anelli di Sant’Ermete.

Difficile parlare di compagni di fuga perché, nonostante la giornata fresca, il circuito finale con l’ascesa di San Paolo ha confermato la sua imprevedibilità con continui ribaltamenti in testa alla corsa. È il bello della categoria Under 23 con squadre a soli sei atleti, poca tattica e uno spirito garibaldino che ha contraddistinto tutti i 172 km della gara organizzata dal Pedale Riminese.

È c’è tanto Guzzo nella corsa di ieri, con il trevigiano, rimasto senza compagni di squadra, che prova a dettare la legge nel finale: prima rientrando da solo sui fuggitivi a pochi giri dal termine, poi con l’affondo possente in compagnia di Walter Calzoni (Delio Gallina). Un attacco, quello portato da Calzoni e Guzzo, che ha contraddistinto l’intera fase finale di corsa con il duo in grado di conquistare fino a 30” di vantaggio e difenderlo dall’assalto degli inseguitori. O almeno così sembrava, con la coppia veneto-lombarda apparentemente pronta a giocarsi il successo allo sprint ma, poco prima dell’ultimo chilometro, sul duo rientravano altri cinque per disputare la volata decisiva.

Cambia il numero dei fuggitivi, ma non i protagonisti con Calzoni che approccia la volata in testa e viene superato negli ultimi 50 metri da Guzzo e dal tedesco Keup (Team Lotto). Il successo di Guzzo è anche una bella rivincita per il ciclismo italiano, dopo il successo dell’irlandese Rafferty alle Strade Bianche, con gli azzurri nettamente in svantaggio nel plotone di testa, ma capaci di non rimanere schiacciati dalla coppia tedesca del Team Lotto e da quella belga della Lotto Soudal.

Ordine d’arrivo

1. Federico Guzzo (Zalf Euromobil) che percorre i 172 km alla media di 41,144 km/h, 2. Pierre Pascal Keup (Team Lotto), 3. Walter Calzoni (Gallina Ecotek), 4. Francesco Busatto (General Store), 5. Alexander Tarlton (Lotto), 6. Aaron Van Der Beken (Lotto Soudal), 7. Vincent Van Hemelen (Lotto Soudal) a 4”, 8. Sean Flynn (Tudor) a 48”, 9. Davide Toneatti (Astana), 10. Giovanni De Carlo (Iseo Carnevali).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui