Ciclismo, al via da Riccione il Giro under 23

Gio 13 Giugno 2019 | Redazione Web


Sfida e palcoscenico per i migliori talenti mondiali del ciclismo, il Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel è un appuntamento a vocazione sempre più internazionale, in crescita per numeri ed esposizione mediatica: rispetto al 2018 si tocca una regione in più (la Toscana, oltre a Emilia-Romagna, Lombardia, Trentino e Veneto), tra le 31 formazioni al via ci sono 14 team stranieri selezionati tra oltre 40 richieste di partecipazione ricevute dall’estero.
La carica dei 17
Dopo le vittorie dei russi Pavel Sivakov (2017) e Aleksandr Vlasov (2018), occhi puntati sui talenti della nazionale russa, senza dimenticare la selezione Colombia già grande protagonista nelle precedenti edizioni e gli Under 23 dei team in arrivo dalla Gran Bretagna, tra cui anche Mark Donovan che nel 2018, al primo anno nella categoria, ha indossato per un giorno la maglia rosa. Tra i tanti stranieri al via non mancheranno le sorprese, anche se c’è grande attesa per la coppia della Seg Racing Academy composta da Thymen Arensman e Ide Schelling, uno secondo all’ultimo Tour de l’Avenir, l’altro in top ten alla Ronde de l’Isard. Attenzione anche a Georg Zimmermann (a segno domenica alla Coppa della Pace) e Markus Wildauer, già vincitore a Sestola al Giro 2018, entrambi in maglia Tirol Ktm Cycling Team. Sempre competitiva al l’Hagens Berman Axeon, che presenta al via il giovanissimo Kevin Vermaerke, classe 2000 e già primo alla Liegi Bastogne Liegi U23, e André Carvalho, 5° alla Paris-Roubaix Espoirs. Attenzione anche a Viktor Verschaeve e Johan Jacobs (Lotto Soudal). Sulla carta molto competitiva la Groupama-FDJ con Kevin Inkelaar, Theo Nonnez, Simon Guglielmi e Jake Stewart spesso negli ordini d’arrivo delle principali gare internazionali; veste i colori francesi anche l’italiano Christian Scaroni, tra gli azzurri più attesi.
La Romagna
A rappresentare la Romagna saranno in due: il faentino Manuele Tarozzi e Matteo Domenicali, di Castelbolognese.

Il primo, classe 1998, è un portacolori di inEmiliaRomagna Cycling Team (ma sarà al via con una squadra mista composta anche da tre atleti della veneta Work Service e uno del team lombardo Named Rocket) e quest’anno è già salito sul podio alla Piccola Sanremo. Domenicali, classe 2000, è uno scalatore puro del team emiliano Beltrami Tsa: al primo anno da Under 23, punta a fare esperienza.
Un po’ di Romagna in gruppo, tanta Romagna a livello organizzativo: per il terzo anno consecutivo a guidare il Giro c’è il direttore generale Marco Selleri di Mordano, insieme a tutti i volontari della mordanese Nuova Ciclistica Placci 2013.
Cronoprologo
Oggi si parte con il suggestivo cronoprologo inaugurale, che prenderà il via alle 18 da piazzale Roma con il primo concorrente in gara e, dopo aver percorso il lungomare di Riccione fino all’intergiro di piazzale Azzarita (e ritorno su viale D’Annunzio e viale Milano), si concluderà in viale Ceccarini.

L’arrivo dell’ultimo dei 176 Under 23 in gara è previsto attorno alle 19.35, quando verrà assegnata la prima maglia Rosa Enel. Nel pomeriggio, la prova contro il tempo sarà anticipata dal “Prologo Giro Under 23 Young”, appuntamento dedicato alle categorie ciclistiche Esordienti (13-14 anni) e Allievi (15-16 anni).
Anche la prima frazione in linea, in programma domani (partenza ore 12), prenderà il via da Riccione per andare a concludersi a Santa Sofia, prima del trasferimento della carovana in Toscana. M.Z.

Condividi su Facebook    Condividi su WhatsApp

,

,

,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *