Chambers, Percivale, Murgia e Zuffi a Rimini per “Mare di libri”

RIMINI. Seconda giornata, oggi, del festival “Mare di libri”, kermesse letteraria arrivata al dodicesimo anno e dedicata alla letteratura per i più giovani. Dopo il successo degli appuntamenti di ieri – che hanno visto tanti volti del panorama culturale nazionale (e non solo) intervenire nei diversi spazi riminesi, destinati ad accogliere il nutrito pubblico di appassionati, gli ospiti e lo staff composto da oltre cento giovanissimi volontari – anche oggi si preannuncia un intenso susseguirsi di appuntamenti.

Grande attesa per l’incontro con Aidan Chambers (ore 9.45, cinema Fulgor), scrittore inglese amatissimo dai giovani scrittori, autore di numerosi romanzi, vincitore dell’ambito Premio Andersen e già più volte ospite di “Mare di libri”, che racconterà al pubblico la sua vita e l’esegesi dei suoi racconti.

Stesso orario ma location differente (ore 9.45, Teatro degli Atti) per l’evento che vedrà protagonista Tommaso Percivale, celebre autore con all’attivo diverse pubblicazioni tradotte in 20 lingue e accomunate da temi intensi quali la libertà, il coraggio e la ribellione.

Si prosegue con “Leonardo da Vinci” (ore 11.30 cinema Fulgor), incontro con lo storico dell’arte Stefano Zuffi che, nel cinquecentesimo anno della morte del genio toscano, conduce il pubblico alla scoperta della vita e dell’avventura intellettuale del grande emblema del genio umano.

Beatrice Masini – autrice di “Storia di May” – sarà invece la protagonista di “Louisa May Alcott” (ore 15, sala del Giudizio, Museo della Città), evento incentrato sulla narrazione e il ricordo della scrittrice di “Piccole donne”, opera celebre che cela e tra le pagine numerosi elementi autobiografici e riferimenti alla storia dell’America di fine Ottocento.

Da segnalare poi il doppio appuntamento con l’amatissima scrittrice Michela Murgia, che alle 14.30 (Palazzo Guidi, Cappella Petrangolini) interverrà nell’ambito del nuovo format “Read on” – dedicato alla lettura di storie che secondo quattro differenti autori meriterebbero di essere inserite in un’ideale antologia per ragazzi – e che tornerà poi alla sera (ore 21.30, Teatro degli Atti) con “Noi siamo tempesta”, evento che, in collaborazione con Ascanio Celestini, avrà come focus l’omonimo libro della scrittrice sarda con le sue storie di “ordinario eroismo”, alla scoperta di imprese eroiche, significative e mirabolanti messe in atto da soggetti apparentemente “normali”, capaci di gesti frutto di profonda empatia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui