Cesenatico: “viva il duce”. L’ex vice sindaco inneggia a Mussolini

Un ex vicesindaco di Cesenatico inneggia su Facebook al Duce. Lo fa postando una sua foto in camicia nera davanti al sarcofago della cripta dove sono custodite le spoglie di Benito Mussolini, accompagnata dalla frase “La fede non morirà mai, viva il Duce”. Non è passato inosservato quel gesto increscioso di Pier Luigi Donini, da sempre vicino alle posizioni dell’estrema destra. Eletto in consiglio comunale nelle fila dell’allora Lega Nord Romagna nel maggio del 2011, quando il centrodestra vinse le elezioni a Cesenatico per la prima volta, diventò poi assessore al Turismo e soprattutto vicesindaco “imposto” dal Carroccio al sindaco Roberto Buda, al posto di Vittorio Savini, giudicato troppo “tenero” nei confronti degli immigrati ospitati all’hotel “Splendid”. La Lega e lo stesso Donini, prima della scadenza naturale della Giunta, tolsero alla fine la fiducia a Buda. Ticandidato nel 2016, ancora nella lista della Lega, Donini non ottenne voti sufficienti per essere rieletto. Più di recente, lasciato il Carroccio, ha aderito a Fratelli d’Italia, ma senza esserne più candidato e senza avere un ruolo politico attivo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui