Cesenatico, tiro all’elica: tredicenne terzo agli Europei junior

Deve ancora compiere 13 anni ma Roberto Boni ha dimostrato di avere una mira infallibile, piazzandosi terzo al Campionato europeo di tiro all’elica nella categoria junior, svoltasi il 12 e il 13 giugno nello stand del gruppo sportivo del tiro a volo a Casalecchio di Reno. È un figlio d’arte, visto che il padre Giovanni ha vinto la medaglia d’oro nel match delle Nazioni al Campionato del mondo 2020 a Ghedi e ha collezionato numerosi titoli, anche internazionali. Roberto, che gli amici chiamano “Giò”, ha gareggiato in una qualifica Junior con avversari d’età tra i 13 anni e i 20 anni, riuscendo a salire sul terzo gradino più alto di podio europeo. Suo padre, sacrificando la propria gara, comunque con un punteggio da vertice, ha assistito lo “scricciolo” di Cesenatico dispensando consigli tecnici e psicologici fino all’ultimo bersaglio, costituito da dischi in plastica ecologica, espulsi da un carrello mobile. La famiglia Boni è storicamente legata al tiro a volo: lo zio Aldo è stato un noto tiratore, il nonno Roberto “Bebo” campione del mondo 2015 a Venezia e il cugino Roberto Pino campione europeo 2007 individuale a Conselice. an.lo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui