Cesenatico, scritte “No vax” sulla sede della Cgil

C’è stato un nuovo ‘attacco’ no vax in Romagna, la scorsa notte, con scritte ( “Landini nazista” “Sindacati nazisti”) sulla facciata della sede Cgil di Cesenatico, in provincia di Forlì-Cesena. Ne dà notizia la segretaria della Camera del lavoro territoriale Cgil di Cesena Silla Bucci, che fa sapere anche che è già partita una denuncia. “Queste persone, che non possiamo definire in altro modo se non con il termine delinquenti, lasciano scritte ingiuriose sui muri delle Camere del Lavoro di tutta Italia, ci paragonano ai nazisti e ai fascisti, ma sono i loro gesti ad esserlo, cento anni fa il fascismo cominciò ad insidiare la società colpendo proprio le Camere del Lavoro e continuò il suo operato vietando gli scioperi”, commenta Bucci. “La storia non mente, dobbiamo fermare questi inquietanti attacchi che sono un affronto che offende la democrazia e chi lotta tutti i giorni dalla parte dei lavoratori e delle lavoratrici”. Quello alla facciata della Cgil di Cesenatico, aggiunge il sindacato è “uno sfregio”, “l’ennesima offesa al sindacato, alla Cgil e alla democrazia”. Il sindacato ora chiede “il massimo impegno per identificare i responsabili di questo oltraggio e degli altri episodi analoghi che si sono verificati in tutta Italia, per capire se dietro questi atti ci siano nuovi fascisti, persone in cerca di un riconoscimento di qualche tipo o altro”. La Cgil ringrazia infine tutti coloro che hanno inviato messaggi di solidarietà.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui