Cesenatico, sabbia sommersa aspirata e scogli rinforzati

Aspettando di riallargare la spiaggia con sabbia “pescata” dal fondale del mare e “pompata” a riva, sulla base del “Progettone 4”, a Cesenatico e Gatteo Mare sono già in corso interventi contro l’erosione e di protezione della costa. Si tratta di opere di manutenzione ordinaria e straordinaria che rientrano nella programmazione annuale finanziata dalla Regione. Quelle che Irene Priolo, assessora regionale alla Difesa del suolo e della costa, definisce «azioni costante di cura del litorale». Proseguendo lavori già eseguiti a fine 2021 sulle spiagge di Villamarina, si sta completando in questi giorni il ripascimento dell’arenile a Gatteo Mare, con il dragaggio delle sabbie in spiaggia sommersa. Lo strumento utilizzato è un escavatore munito di disgregatore, una sorta di aspiratore che preleva dai fondali la sabbia e, attraverso una tubazione porta la miscela di acqua e sedimenti a deposito nelle vasche di colmata in battigia. In mare ha invece lavorato un motopontone, una nave che posa in opera i massi calcarei, per rinforzare le scogliere a protezione delle spiagge di Valverde e Gatteo Mare. La progettazione e la direzione lavori, che proseguiranno fino alla fine di maggio, sono seguite dai funzionari tecnici del Servizio di Forlì-Cesena dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile. Complessivamente, ammontano a circa 500.000 euro le risorse stanziate per queste opere di manutenzione delle coste cesenati.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui