Cesenatico, riduzione del 50% del costo per i titolari di permessi di sosta annuali

Come già annunciato nei giorni scorsi, la Giunta Comunale ha approvato nella giornata di ieri una delibera che prevede un’importante riduzione per i titolari dei permessi di sosta annuali. L’Amministrazione ha ritenuto necessario ed equo questo provvedimento all’interno di tutto quanto previsto per “Cesenatico XL”: per accompagnare la ripresa di bar e ristoranti è stata rinnovata l’iniziativa che concede suolo pubblico gratuito alle attività con l’inizio della ZTL sperimentale di Via Saffi, Via Mazzini e Via Fiorentini che avverrà nei fine settimana di tutto il mese di maggio. Questo aiuta le attività ma allo stesso tempo porta a una riduzione degli stalli blu di sosta e così è stata pensata una formula ad hoc per andare incontro ai titolari di abbonamenti.

I soggetti che hanno già acquistato il permesso di sosta annuale per il 2021 avranno diritto a

un ristoro del 50% sul prezzo pagato; chi era titolare di un permesso di sosta annuale per il

2020 e vuole rinnovare per il 2021, pagherà l’abbonamento con una riduzione del 50%. In

sostanza, la misura fissa il costo di questo pass alla metà del prezzo rispetto al passato mantenendo le medesime caratteristiche di vantaggio. Per poter usufruire di questo aiuto sarà necessario recarsi presso la Biglietteria ATR.

Così il sindaco Matteo Gozzoli: «Lo scorso anno abbiamo avuto modo di confrontarci con diversi cittadini che ci hanno portato alla luce questo aspetto di Cesenatico XL e così, in sinergia con ATR, abbiamo preso questa decisione. Dal confronto e dal dialogo si possono sempre trovare soluzioni utili e importanti per tutta la collettività. Direi che in questo modo si chiude un cerchio attorno a Cesenatico XL e speriamo che le adesioni siano ancora di più delle 78 dello scorso anno, con i cittadini che usufruiranno della scontistica per gli stalli non a disposizione per la sosta».

«Voglio ringraziare ATR – dice il vicesindaco Mauro Gasperini – per il lavoro che ha fatto insieme a noi allo scopo di varare questa importante misura. Il confronto è iniziato mesi fa per poter essere operativi al momento giusto e speriamo che tanti decidano di usufruire di questi importanti vantaggi. I ristori previsti saranno coperti dagli accantonamenti previsti nel bilancio di esercizio 2020».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui