Cesenatico, restyling al Parco di Ponente

Al Parco di Ponente si ridà nuova linfa agli alberi, creando più spazi visivi e arieggiati, immersi nel verde che si sviluppa per 12 ettari in prossimità del litorale. L’area è stata riqualificata con un progetto incentrato sulle manutenzioni delle piante ad altro fusto, ma anche sulla messa a dimora di nuove alberi a delineare il parco. L’intervento è andato ad aggiungersi a quello fatto nella pineta di Zadina, che i tecnici di “Cesenatico Servizi” hanno provveduto a risistemare dal punto di vista botanico, piantando anche qui alberi e delimitando e proteggendo una dozzina di orchidee che si sono trovate cresce spontanee. Il responsabile del verde di “Cesenatico Servizi”, Fabio Ceccarelli, spiega cosa è stato fatto: «Nel parco abbiano pensato innanzitutto ai pioppi, eliminando i rami secchi e le branche instabili, e più in generale dando una fisionomia armonica alle piante. Per i pini domestici, invece, si è cercato di alzare la chioma, diradando i palchi in esubero, eliminando il secco, ripulendo i rami, in modo da infondere più visibilità e prospettiva al parco, specialmente al confine con la pista ciclabile di via Mazzini. Anche qui abbiamo tolto di mezzo il secco e le branche che rendevano instabili le piante». Il tecnico fa notare che, per la particolare conformazione e tipologia del terreno del parco, particolarmente sabbioso, è necessario assicurare stabilità agli alberi di alto fusto. Sono stati inoltre piantati 12 frassini e messe a dimora una ventina di piantine forestali ai confini tra il parco e “Cesenatico Camping Village, scegliendo specie autoctone. Infine, è stato sistemato l’impianto di irrigazione, che va ad integrarsi con quello già esistente.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui