Circa 200 persone, tra cui anche ristoratori e baristi colpiti dalle ordinanze restrittive delle ultime ore, si sono ritrovati alle 18 davanti al Comune di Cesenatico per protestare e chiedere al sindaco Matteo Gozzoli di farsi portavoce presso la regione del loro dissenso, intercedendo per cercare di mitigare le parti economicamente più dure del nuovo Dpcm volte al contenimento del coronavirus.

Argomenti:

coronavirus

dpcm

protesta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *