Cesenatico, il processo su presunti abusi al “Da Vinci” entra nel vivo

Cesenatico, il processo su presunti abusi al "Da Vinci" entra nel vivo
Il tribunale di Forlì

CESENATICO. Il processo accorpato sui presunti abusi all’hotel e al ristorante-bagno Da Vinci entra nel vivo e ieri nell’aula del tribunale di Forlì sono stati ascoltati in udienza gli esperti chiamati dalla parte civile costituita da Comune, Provincia e Regione e rappresentata in aula dall’avvocato Francesco Paolo Colliva. Ascoltati tre tecnici. Nella prossima udienza saranno sentiti gli imputati tra i quali figurano l’ex sindaco Roberto Buda (difeso dall’avvocato Lorenzo Valgimigli di Faenza), l’ex dirigente del Comune Vittorio Foschi (in servizio a Riccione, difeso dagli avvocati Silvio e Massimo Campana di Rimini), la vedova del fondatore del gruppo Select Hotels Antonio Batani, Luciana Perugini, e il direttore dei lavori Alessandro Franchi entrambi difesi dall’avvocato Massimiliano Nicolai di Cervia.

I dettagli nel Corriere Romagna oggi in edicola

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *