Cesenatico: partenza col botto per “Il pesce fa festa”

Il ritorno di “Il Pesce fa Festa” salutato subito al primo giorno da tanta partecipazione negli stand gastronomici e nei tanti ristoranti. Davvero molta anche la gente arrivata a Cesenatico, coi turisti ad alloggiare in alberghi aperti (anche per l’occasione), campeggi, residence e affittacamere. A dimostrazione che la manifestazione di punta dell’autunno conserva ancora tanto smalto e attrattiva. Numerosi i camperisti arrivati; in maggioranza da fuori regione, in particolare da Toscana, Veneto Marche, ma anche Piemonte e Umbria.

La nuova dislocazione

Già venerdì sera, ma soprattutto ieri ci sono state le prime code di auto e camper in ingresso a Cesenatico, alla ricerca di parcheggi. Sembra essere apprezzata la nuova dislocazione della sagra, che lascia libera piazza Ciceruacchio, per la visuale sul porto. Negli stand gastronomici la gente si è messa in fila per assaggiare le diverse ricette con piatti di pesce cucinati sul posto. Dato che la kermesse ha l’obiettivo della valorizzazione del pesce pescato in Adriatico e della promozione dell’apprezzata ristorazione locale.

L’offerta gastronomica

Sono dieci gli stand dove si prepara pesce pescato in Adriatico, come stabilito dal disciplinare. Sono quelli di Arte Confcommercio, di Arice Confesercenti, dello chef stellato Alberto Faccani del ristorante Magnolia in viale Anita Garibaldi. In piazza del Monte l’associazione Tra il Cielo e il Mare. In viale Da Vinci il “Team Motta Vicenza” con il baccalà alla vicentina, unica eccezione al disciplinare. Nella zona portuale di Ponente, nei pressi del Vecchio Squero e del Mercato ittico all’ingrosso, la cooperativa Armatori pesca di Cesenatico e l’associazione Pescatori a Casa Vostra. Si mangia anche a bordo delle motonavi attraccate in porto: la New Ghibli e il Tritone. I dolci della festa sono a cura di Arice in corso Garibaldi. Apertura straordinaria della Pescheria comunale per l’acquisto di pesce fresco di stagione. Per tutta la durata della manifestazione sono organizzare fiere e mercati, oltre a un’area dedicata ai giochi all’aperto per bambini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui